BEASTMILK – Use Your Deluge EP

Dalla Finlandia una band che finalmente esce un po’ dagli schemi noti del Post-Punk degli anni 2000, pur mantenendo ben salde le radici fra i capostipiti degli eighties (Joy Division e The Cure su tutti). Quattro brani che...

Continua...

LE MINUS – Make My Day

Da Tolosa un trio che riporta alla mente quelle sonorità che in origine vennero definite Crossover. Tanta energia tra Metal e Fusion, tra riminescenze di Faith No More, Primus e non solo.

Continua...

EFRAM – Il silenzio è d’argento

Post-Rock dal Piemonte. Tre ragazzi di periferia che raccontano le loro storie attraverso le note dei loro strumenti, ma senza l’ausilio di parole. Come loro stessi affermano: «…è un approccio...

Continua...

FUNERARY CALL – Fragments From The Aethyr

Ennesimo lavoro degno di nota del polistrumentista canadese Harlow MacFarlane. Come suo solito si muove su coordinate oscure, abbandonando però del tutto il Black-Metal. Qui ci troviamo ormai di fronte a della buona...

Continua...

MAGNETOSCOP. – Une fleur dans le gourdon

Emozioni contrastanti nei paesaggi sonori di questa band francese, che spazia con facilità dal Post-Rock più classico a composizioni malinconiche per pianoforte o chitarra acustica.     une fleur dans le goudron by...

Continua...

XP8 – Burning Down EP

Un EP di Remix per gli italianissimi XP8, all’insegna dell’EBM/Aggrotech. Oltre alla title-track, anche brani come “Wake Up!”, “Juggernaut”, “The Wound That Won’t Heal”...

Continua...